Scherzi di Carnevale

Scherzi di Carnevale per bambini

Di Niccolò De Rosa
scherzi-carnevale
08 Gennaio 2019
Non c'è Carnevale senza qualche scherzo ben orchestrato. Ecco qualche idea divertente da sfoderare per organizzare un party indimenticabile per i nostri piccoli!
Facebook Twitter More

Carnevale è la festa dei coriandoli, delle maschere... e degli scherzi!

 

D'altronde si sa, a Carnevale "ogni scherzo vale", e sono soprattutto i bambini ad andare matti per qualche piccola burla innocente che, se ben architettata, non scontenta nessuno e fa ridere tutta la compagnia.

 

Certo, non bisogna però scadere nell'offensivo o nel volare!

 

Quali scherzi proporre?

Normalmente i bambini non hanno bisogno degli adulti per escogitare uno scherzetto, ma se stiamo organizzando una festa in casa (o in classe), per evitare che i piccoli si facciano prendere un po' troppo la mano - e può accadere anche con i bimbi più mansueti del mondo - noi "grandi" possiamo indirizzare un po' il tiro con qualche attività organizzata.

 

Non ci sono grandi regole da seguire se non quella di fare in modo che tutti i partecipanti si divertano e che non ci siano bersagli più "tartassati" rispetto agli altri.

 

1 - Il bicchiere magico

Serve un po' di manualità ma è divertentissimo.

Basta coprire con della pellicola trasparente il bordo di un bicchiere facendo bene attenzione a non fare pieghe, in modo da ingannare uno sguardo distratto. Quando il malcapitato proverà a versarsi da bere e vedrà il liquido rimbalzare contro una forza invisibile, ci sarà da sghignazzare.

 

 

2 - Sapone nero

Sostituendo il normale sapone liquido con dell’acqua colorata con la tempera nera, quando si manderanno i bambini a lavarsi le mani prima della merenda sentiremo dal bagno un bel po' di grida esterrefatte!

Assicuriamoci però di avere in scorta anche del sapone normale per ripulire tutto!

 

P.S: Una variante può prevedere una saponetta finta (magari un sasso dipinto) al posto di quella vera. Hai voglia a strofinare...

 

3 - Cibo con "sorpresa"

Un grande classico è la categoria degli scherzi alimentari. Qualche esempio?

In un sacchetto di carta si aggiungono alle normale caramelle zuccherose anche alcuni dolcetti conditi con il sale. Le smorfie degli sfortunati assaggiatori garantiscono risate assicurate.

 

Si può anche mettere un pizzico di aroma piccante in una bibita e distribuirla. Basta non esagerare!

 

 

4 - Phon al borotalco

Questo è il più cattivello e va fatto sapendo che poi bisognerà pulire un po' (tanto).

Si procede inserendo del borotalco nella bocca dell'asciugacapelli. Poi, con una scusa (magari un gioco strano), si induce qualcuno ad accendere l'elettrodomestico: un'ondata di borotalco lo investirà tra le risate generali.

 

5 - Accessori

A queste idee ovviamente si possono aggiungere i soliti scherzi evergreen che si avvalgono di gadget e oggetti fake: ragni e serpenti finti, fiorellini spruzza-acqua, scatole di gomme da masticare con la molla, petofoni, cacche di gomma...

 

In questo caso basta una rapida ricerca su Internet e per pochi euro ci si può procurare un vero arsenale "scherzoso"!